Amazon

La verità su Amazon a Fiano Romano: tutto quello che c'è da sapere

Amazon a Fiano Romano era l'ennesima bugia elettorale di Ottorino Ferilli che, dopo essere stato sindaco per dieci anni, si è inventato una finta lista civica denominata Fiano 2030 col solo scopo di riciclarsi come assessore ai lavori pubblici. Sappiamo bene che i lavori pubblici sono un boccone troppo prelibato per Ferilli, il quale, nel corso degli anni, ci ha abituati a numerose sanatorie di abusi edilizi, a cominciare dal suo capannone abusivo poi trasformato in centro privato per dialisi. Poco prima del 2021, quindi, ha tirato fuori dal cappello a cilindro una nuova promessa elettorale acchiappa-polli: "Costruiamo un capannone di Amazon così vi do subito 300 posti di lavoro come magazzinieri". La questione presupponeva numerose irregolarità amministrative — a cui siamo ormai abituati — ma soprattutto… era completamente falsa: si trattava, infatti, dell'ennesima fake news di Ottorino Ferilli.

Ci avete scritto in tanti, soprattutto da altre regioni, chiedendoci dove si trova di preciso Amazon a Fiano Romano. La risposta è molto semplice: Amazon non sta a Fiano Romano. Il più vicino magazzino di Amazon si trova infatti a Passo Corese, frazione del comune di Fara in Sabina. Pur essendo un comune confinante, non ha niente a che fare con Fiano Romano. Chi parla, in maniera imprecisa, dello "stabilimento Amazon a Fiano Romano" fa probabilmente riferimento al fatto che, per raggiungere Passo Corese con l'autostrada, bisogna uscire al casello di Fiano Romano e poi percorrere il raccordo salario (fino alla via Salaria a Passo Corese, appunto).

A Fiano Romano non esiste nessun Amazon, malgrado i proclami dell'ex sindaco, oggi assessore ai lavori pubblici. E pensare che aveva già preparato una sanatoria "in deroga" per consentire la deviazione artificiale di un ruscello naturale in località Pratalata in previsione dell'utilizzo del ruscello da parte di Amazon, che peraltro voleva prendere possesso anche del ruscello Gramiccia di cui ci siamo già occupati. Questo ennesimo scempio naturalistico, descritto dal sito Il nuovo magazine nell'articolo intitolato A Fiano Amazon sfratta un piccolo fiume, è per fortuna naufragato. Sappiamo però che Ferilli non dà facilmente per vinto, e quindi siamo già pronti per quando tornerà alla carica con i suoi consueti abusi edilizi mescolati a fake news.